Orrore e bit

A metá anni ’90, Alone In The Dark fu un’autentica sorpresa nel mondo dei videogame. Associando i primi tentativi di grafica 3D, sprite bidimensionali e musica d’armosfera riusciva a portare sugli schermi quelle atmosfere lente e angoscianti in cui tutto puó accadere, tipiche dei racconti di Lovercraft. Ai nostri giorni fa forse un po’ sorridere ma eccovene la intro…

Be the first to comment

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*