Gioco usato? …Si, grazie!

gamestop shop photo
gamestop shop photo

Penso che quando si trova un buon servizio questo vada valorizzato e quindi sicuramente segnalato.

Oggi vi segnalo il servizio di vendita di giochi usati di GameStop che ho avuto la fortuna di provare e apprezzare.

Giravo in pausa pranzo in un centro commerciale vicino al lavoro e sono entrato in un GameStop dove ho dato un’occhiata ai titoli disponibili nell’espositore dell’usato. Mi salta agli occhi quel “Titanfall” per Xbox che tanto era stato pubblicizzatoun paio di anni fa. Guardo il prezzo: 6.98 euro, 6.28 con tessera gamestop level 3.
Il prezzo è invitante e mi dico: perchè no?

L’usato per i giocatori su console è secondo me una manna. Titoli che fino ad un paio di anni prima erano sugli scaffali al prezzo di 40…50…60 euro possono essere trovati ad una frazione minima del prezzo originale di vendita.

Questo è un dettaglio che a molti potenziali videogiocatori console sfugge: basta non voler puntare sull’ultimo titolo uscito e giocare diventa estremamente economico.

La sera comunque provo il titolo sulla mia One. Il titolo mi richiede subito un aggiornamento che provvedo a lanciare. Passa qualche minuto….ahi!…comincio a sentire il disco far rumore nella console, sinonimo del fatto che la One sta facendo tentativi e tentativi, abbassando la velocità di lettura, per cercare di leggere dei settori su cui c’è qualche problema.
Infatti dopo un po’ di tentativi la console desiste: “Il disco potrebbe essere sporco: provare a pulirlo o provare con un disco diverso”.

Prendo il solito panno morbidissimo che uso in questi casi, provo a ripulire la superficie del disco e riprovo. Una… due volte…. purtroppo senza successo.
Un po’ affranto rimetto il disco nella custodia dove lo tenevo con lo scontrino.

Il giorno dopo ripasso da GameStop con disco e scontrino. Spiego alla commessa il problema e dopo 10 secondi ho già una seconda copia usata dello stesso titolo da portare a casa.

La sera altro tentativo e via…. questa volta tutto fila liscio!

Risultato? 6 euro e 28 per un titolo di fatto identico al nuovo (i bit non di usurano! 🙂 per di più con un ottimo servizio di sostituzione in caso di problemi.
Pollice alzato per GameStop! Vi siete meritati questo articolo 🙂

Solo qualche consiglio per chi dovesse scegeliere un titolo usato:

  • Tenete sempre lo scontrino. E’ una banalità, lo so, ma è facile dimenticarsene perdendolo in un sacchetto, in macchina, o dove vi capita… il mio consiglio è: lo scontrino dei giochi sta nella custodia del gioco stesso.
  • In caso di giochi usati, dove è facoltativo, fate comunque  l’installazione in locale del titolo. In questo modo copiate il contenuto del disco sulla console e, leggendolo, di fatto verificate che il disco sia completamente integro.
  • Comprate solo da negozi che danno l’usato garantito e che possono sostituirvi il titolo facilmente in caso di problemi.
  • Andate in un punto vendita vicino a casa, a scuola, o al posto di lavoro in modo da poter fare facilmente la sostituzione senza tragitti inutili
About Paolo Zaboi 44 Articles
Fermamente convinto che "I predatori dell'Arca Perduta" sia uno dei migliori film della storia del cinema, vive e passa il suo tempo in quel di Milano. Adora i film commercialissimi, tutto ciò che è Marvel, le vecchie avventure grafiche della Lucas e le serie TV. Giocatore (nel poco tempo libero) su Pc e Playstation, con fiducia e speranza, attende dagli anni '80 l'uscita della prossima console Atari. Ha creato questo blog un po' per spirito di condivisione... è un po' per scrivere in libertà di tutto quello che gli piace. Odia leggere i lunghi profili sui blog per questo il resto lo trovate solo su Linkedin: https://www.linkedin.com/in/paolozaboi ------ Firmly convinced that "Riders of the Lost Ark" is one of the best movies in cinema history, he lives and spend all his time in Milan. He loves movies, everything Marvel, Lucas's old graphic adventures and TV series. Player (in leisure time) on PC and Playstation, with confidence and hope, expects the release of the next Atari console from the 1980's. He created this blog (maybe...) for sharing spirit ... or simply to write free about anything he loves. He hates reading long profiles on blogs so all the rest is on Linkedin: https://www.linkedin.com/in/paolozaboi

Be the first to comment

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*